Stampa questa pagina

San Giacomo

Chiesa di San GiacomoLa chiesa di San Giacomo, la cui festa riveste ancora molta importanza, era una povera e modesta cappella tenuta dagli Scolopi per quasi tutto l'ottocento e utilizzata soltanto in speciali occasioni. In esse risiedevano i Padri, ma vi dimorava solo un fratello laico della comunità, chiamato "Sovrastante dei terreni", il quale, coadiuvato dai contadini del luogo organizzava i lavori dei campi, curandoli personalmente. I terreni allora appartenenti all'Ordine, venivano coltivati e sfruttati a beneficio del Noviziato Scolopico di Cagliari. A ricordo della presenza scolopica, a Serrenti, oltre la chiesetta di San Giacomo, è rimasta la denominazione di un corso d'acqua, "su carropu de su para", così chiamato perchè attraversava i terreni di cui i Padri erano proprietari.

Dal libro "Serrenti, una storia" di Efisio Marras edito a cura dell'Assessorato alla Cultura della Provincia di Cagliari e realizzato da un gruppo di alunni dell Scuola Media.